SELEZIONA EVENTO: Human Rights? | stARTup | Anna Fracassi | Bipersonale di Naomi Fuks e Maila Pompei | Aion#001 | PosSesso | Premio Freud | Caro Sigmund

Festa Europea della Musica | ES | Giorgio Ramella | StArt | StAart3 | Effetti Collaterali


 
 

Aiòn#001

20 novembre 2008

Spazio Thetis, Arsenale di Venezia

 

Aion#001 è un lavoro dedicato a Sven Nykvist & Ingmar Bergman sviluppato ed eseguito dal compositore & digital-artist _mar.core a.k.a. marco rocca.

Si tratta della prima di una serie di performances che presentano al pubblico i risultati di una ricerca basata sulle modalità percettive e finalizzata all’induzione di una progressiva perdita della percezione del tempo cronologico (tempo krònos). Attraverso la somministrazione contemporanea di BBF (binaural beat frequencies), una spazializazione sonora in dolby surround 5.1 e di immagini, il pubblico viene indottoto ad una percezione “pluridimensionale” del momento (tempo aiòn).

La performance del 20 novembre a Venezia (unica data italiana) rappresenta l’evento conclusivo dello Scandinavian Tour 2oo8 ed è stata preceduta da una presentazione del critico cinematografico Enrico Ghezzi.

 

 

Aion#001 by Marco Rocca - comp1

Aion#001 by Marco Rocca - comp2

Aion#001 by Marco Rocca - comp3

Enrico Ghezzi, Marco Rocca e

Roberto Ronca

 

Aion#001 by Marco Rocca - comp4

Marco Rocca e Enrico Ghezzi

alla presentazione

In vaporetto, Marco Stremato prega

di andare a cena

Aion#001 by Marco Rocca

Roberto Ronca e Renate Auzina

Aion#001 by Marco Rocca - In vaporetto

Roberto Ronca, Renate Auzina, Stella Solai ed Enrico Ghezzi

Aion#001 by Marco Rocca

in vaporetto - Renate Auzina,

Stella Solai, Roberto Ronca e,

in fondo,solo la parte superiore di

Enrico Ghezzi

 

Aion#001 by Marco Rocca

Arsenale di Venezia Roberto Ronca

 e Stella Solai

 

Aion#001 by Marco Rocca

finalmente a cena, Roberto Ronca,

Renate Auzina e

Alessandra Manzini